logo alto
logo basso
26 febbraio 2017
   
     
  La nostra storia  
spacer
     
 
Rete Donne Brianza

Rete Donne Brianza nasce come movimento nel maggio 2004 per dare voce alla forte opposizione dei cittadini della Brianza all’incenerimento di rifiuti industriali e CDR (combustibile da rifiuti) nei forni della Holcim, ex Cementeria di Merone. Il Piano dei Rifiuti della Provincia di Como apre la strada ad un aumento massiccio dei rifiuti destinati ad essere bruciati nei forni della Holcim Italia e provenienti anche da altre regioni e all’utilizzo di aree dei paesi vicini per stoccare e trattare i rifiuti.

Perché siamo contrari
Coloro che propongono di utilizzare rifiuti come combustibile nei cementifici sostengono che non produrranno emissioni tossiche. Ma secondo l’EPA (l’Agenzia per la Tutela dell’Ambiente americana) il 60% della diossina emessa negli USa dipende dall’utilizzo di rifiuti come combustibile. Le popolazioni che vivono nelle vicinanze dei cementifici possono inalare sostanze tossiche tra cui, oltre alle diossine, l’arsenico, il cadmio, il cromo, il tallio e il piombo a livelli che possono causare l’insorgere di tumori e altre malattie.

come nasce la Rete
Sabato 8 maggio 2004, l’associazione culturale Il Crogiolo di Erba lancia l’allarme e chiama a raccolta le donne della Brianza, perché difendano il loro diritto alla salute e il futuro dei loro bambini. Nasce la Rete delle Donne della Brianza.

Prime iniziative
Il 10 maggio 2004 le donne manifestano presso la sede della Provincia per dissuadere i Consiglieri dall’approvare il piano. Il piano viene comunque approvato, ma può essere ancora modificato prima della adozione definitiva.

La Rete delle Donne si attiva quindi con lo scopo di esercitare pressioni sui comuni interessati.

Risultati
I risultati del lavoro fin qui svolto sono molti:

- 10000 firme raccolte contro il Piano e lo smaltimento dei rifiuti a Merone,

- Una nostra osservazione al Piano presentata con l’adesione di altre 3 associazione ambientaliste locali

- avere sollecitato i sindaci a prendere posizione e ad adottare mozioni, delibere e a presentare osservazioni al piano (oltre 20 su questo tema),

- avere informato e sensibilizzato attraverso assemblee incontri pubblici e altre iniziative, documenti, articoli e materiale informativo.

Il 22 ottobre 2004 la Rete si rafforza e diventa un’associazione denominata: Rete Donne Brianza (RDB). Il nostro lavoro continua."I bambini non hanno voce per difendere i loro diritti. Tocca a noi difendere il loro e il nostro diritto alla salute e a un ambiente pulito."

Aderisci alla RDB!

 
Torna all'inizio        
 
sfondocolonna © 2004 - 2017 - Rete Donne Brianza - All rights reserved